http://www.osservatoriovaltaleggio.it

Un osservatorio per i paesaggi della Val Taleggio.

Il termine “paesaggio” include tutto il territorio, con particolare riferimento però a quello situato al di fuori dei centri abitati. È qui che diviene d’obbligo conservare un patrimonio naturale e culturale di primaria importanza non soltanto per noi ma anche per le generazioni future. L’agricoltura tradizionale ha creato non solo dei paesaggi culturali meravigliosi ma anche delle preziose nicchie ecologiche che necessitano di continua cura. Se questa cura viene a mancare, la conseguenza sarà inevitabilmente un impoverimento del quadro paesaggistico nonché una perdita di habitat di primaria importanza.

Compito dell’Osservatorio per i paesaggi della Val Taleggio è conoscere la realtà territoriale, ambientale e, in ultima istanza paesaggistica del territorio vallare e, con la partecipazione della popolazione e dei portatori di interesse (anche all’interno del percorso di Agenda 21 Locale “Valtaleggio21”) indirizzare le scelte e le azioni per valorizzare questa preziosa risorsa in termini di turismo sostenibile, economia sostenibile, sviluppo sostenibile.

In linea generale, per le zone caratterizzate da un forte intervento antropico vanno considerate le misure atte a favorire la rivalutazione ecologica e la rinaturalizzaizone, preservando gli ambiti a forte valenza produttiva.

La premessa che guida l’intera azione sta proprio nella ricerca dell’equilibrio tra valori e vocazioni naturali e valori produttivi che un territorio agricolo (e i suoi paesaggi) manifestano.
Si può suddividere arbitrariamente (e solo per questioni di comodità di lettura) il paesaggio in “paesaggio naturale” e “paesaggio antropico”; il primo include tutte quelle zone in cui l’intervento umano è rimasto minimo: qui l’attenzione va rivolta prioritariamente alla tutela e alla conservazione. Il secondo contempla i paesaggi colturali, dove l’uomo da secoli ha condotto la propria attività agricola creando paesaggi di straordinaria bellezza e di particolare importanza come habitat di numerose specie animali e vegetali.

La natura ed il paesaggio sono quindi in continuo mutamento. La peculiarità di un determinato tipo di paesaggio è in ogni momento la risultante dell’influsso di fattori dell’ambiente naturale come il clima, il suolo, la geomorfologia e l’azione antropica. È su quest’ultimo aspetto che noi possiamo incidere ed a tale scopo abbiamo bisogno di una concezione paesaggistica innovativa.

Compito dell’Osservatorio è pertanto quello di stabilire obiettivi, provvedimenti e strategie d’attuazione tesi a conservare a lungo termine (in modo durevole e sostenibile) l’identità del paesaggio della Val Taleggio quale ambiente naturale, biotopo e realtà economica.